NEWS
mercoledì 20 settembre 2017 ore 18:24
Ss. Andrea Kim e compagni
IL GIORNALE IN EDICOLA
SUDMILANO
Pendolari
Paullese, traffico da incubo
12 settembre 2017

Con l’estate agli sgoccioli e le vacanze ormai finite, il traffico torna a rappresentare un vero e proprio incubo per i pendolari che percorrono quotidianamente la Paullese. Già da ieri all’ora di punta, il giorno prima del suono della campanella in tutte le scuole, la strada era completamente bloccata. Quarantacinque minuti per superare il tratto dal ponte di Bisnate a Paullo, in direzione Milano. Meno di una manciata di chilometri. Un’odissea cronometrata in un viaggio vissuto a bordo dell’auto di un pendolare, che alle 8 si è messo in marcia dal Cremasco per raggiungere il chilometro 10 dell’ex statale 415, l’area commerciale di Settala, dove lavora. Per la verità l’inizio è stato incoraggiante: da Dovera a Spino il tracciato era decisamente scorrevole, nonostante i numerosi veicoli incrociati. Le prime code si sono vista a Spino, prima dell’uscita dal tratto raddoppiato dell’ex 415. In una parola, dove finiscono le due corsie per senso di marcia e inizia quella singola, comincia l’andatura a passo di lumaca. Per colpa di una barriera di veicoli all’imboccatura del ponte

®Riproduzione riservata
INVIACI IL TUO COMMENTO
Commento (non deve superare i 1500 caratteri)
I commenti vengono moderati dalla redazione
4 commenti.
peter25 14 settembre 2017 08:29
imbuto voluto volutamente, visto che hanno deciso di fare prima i pezzi estremi del tratto Bagnolo - San Donato, peccato i soldi destinati ad altre strade meno trafficate, come la TEM o la BREBEMI
walter m. 14 settembre 2017 08:28
Ogni volta che si parla di Paullese e traffico mi scappa un amaro e ironico sorriso a bocca storta pensando al mitico metrò leggero,opera già pensata al tempo dei mondiali di calcio del 1990!
E' stata rifatta completamente la strada e per questa opera nemmeno si è pensato di cominciare a predisporre spazi o altro...continuiamo pure con le code, o Italia, il paese dove si guarda lontano :(
mau77 13 settembre 2017 08:26
l'asse Paullese è da anni un incubo ..... o meglio la parte raddoppiata ancora ancora si è salvata perché è stata appunto raddoppiata, ma il resto no e quindi si forma il classico collo di imbuto .... che dire : andiamo avanti cosi e il raddoppio mancante mi raccomando con calma !!! i cittadini sopportano in coda in silenzio .
Stella 12 settembre 2017 14:35
E dove sta' la novità??? L'importante è tenere i 2 semafori di Zelo e Paullo. Cari sindaci tutto vi ritornerà indietro un giorno.