NEWS
giovedì 19 ottobre 2017 ore 07:11
S. Paolo della Croce
IL GIORNALE IN EDICOLA
LETTERE
15 anni l’Adda esondava a Lodi
Signor sindaco, per le alluvioni non si fidi di ciò che trova nei cassetti
12 settembre 2017

Gentile direttore,
le immagini della terribile alluvione di Livorno mi hanno riportato alla mente quanto avvenuto a Lodi nel 2002, esattamente nel novembre di quindici anni fa. Non so come questo anniversario verrà ricordato a Lodi, ma mi permetto di fornire un consiglio alla nuova amministrazione comunale: signor sindaco, non si fidi di tutti i piani di intervento che troverà nei cassetti, li esamini in modo approfondito e valuti foglio per foglio che cosa vi è stato scritto. Purtroppo si è visto in passato cosa è capitato a Lodi, quando nella sala operativa della prefettura era stato detto che tutto era a posto e non c’erano problemi, e quando gli gli ingegneri idraulici preposti avevano assicurato che l’Adda non sarebbe uscito dagli argini. Non voglio fare la civetta del malaugurio, ma con l’acqua non si scherza, e l’Adda ci ha insegnato cosa può capitare nel giro di poche ore.

F.G.

®Riproduzione riservata
INVIACI IL TUO COMMENTO
Commento (non deve superare i 1500 caratteri)
I commenti vengono moderati dalla redazione
3 commenti.
Luciano56 19 settembre 2017 23:02
L'Adda ha esondato sicuramente dalla riva sinistra da dopo la cava di Boffalora fino al Revellino. Per fortuna è stato costruito l'argine che ha tenuto perfettamente. Hanno tenuto un po'meno le saracinesche dei fossi che entrano nel fiume. Le valvole di non ritorno devono avere una manutenzione costante pure per essere chiuse quando se ne ha la necessità.
cloro62 18 settembre 2017 12:58
anche il signor F.G. dovrebbe leggere un pò....
bruno59 12 settembre 2017 13:26
Guardi che l'Adda non è uscita .Sono i canali di scolo che non riescono a scaricare nel fiume se il livello cresce..